Oltre la decenza. Il ministro Frattini e il complotto internazionale

10 settembre 2009

frattini

Dopo Berlusconi e Gelmini che offrono i resti della Repubblica italiana per comprarsi le indulgenze da Santa Romana Chiesa, ecco il ministro degli esteri Frattini che torna a spolverare la mai abbandonata mania persecutoria del complotto internazionale:

FRATTINI, RETE INTERNAZIONALE VUOLE MALE DI BERLUSCONI

“C’e’ una rete internazionale che non solo vuole il male di Berlusconi ma anche dell’Italia”. Il ministro degli Esteri, Franco Frattini nel corso del suo intervento a Gubbio, intravvede una ‘connection’ che ha ramificazioni in vari paesi contro il leader del Pdl e l’Italia. “Lo stillicidio vergognoso – ha ribattuto a Fini – e’ quello contro Berlusconi”

Altri leader, duci e führer, nella storia anche recente, hanno usato il “complotto internazionale” per ingannare la popolazione e avere da essa il supporto politico. Non bisogna andare molto lontano nel tempo e nello spazio per avere qualche esempio spaventoso. Un uomo intelligente dovrebbe capire che l’ambizione e l’opportunismo incontrano nella decenza il proprio limite.