“possono morire”

Il ministro della difesa, Ignazio La Russa, si esibisce ancora una volta alla TV pubblica, con il suo inconfondibile stile clerical-fascista. Dopo aver volgarmente insultato chiunque non la pensa come lui, il ministro ha detto che il crocifisso restera’ e ha aggiunto: “possono morire, loro e quei finti organismi internazionali che non contano nulla”. Virtu’ cristiane, senza dubbio.

Il “giornalista” Lamberto Sposini, dopo aver lasciato insultare i suoi ospiti e quegli “organismi internazionali” [nel caso di specie, la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo] alla fine si è steso a mo’ di zerbino e ha detto di essere d’accordo con La Russa. Ormai ogni commento sulla RAI e sui “giornalisti” italiani e’ superfluo.

E’ inutile aspettarsi che i pagliacci che occupano le istituzioni repubblicane intervengano. Il regime gode di ottima salute e  – come nel racconto di Orwell, La fattoria degli animali – non si riesce piu’ a distinguere gli uomini dai maiali.

 

Leggi anche Titanic. Il crocifisso, il “buonsenso” di Bersani e lo scontro tra tradizioni inconciliabili

4 risposte a “possono morire”

  1. nessundogma scrive:

    Aggiungo una notizia necessaria.
    Il “loro” a cui il ministro La Russa si riferisce quando dice “possono morire” sono i promotori del ricorso alla Corte Europea dei diritti dell’Uomo.

    E’ stata l’UAAR, Unione degli Atei e Agnostici Razionalisti, il cui segretario aveva parlato nello stesso studio pochi minuti prima della sfuriata di La Russa, ad averpromosso, sostenuto e curato tecnicamente tutto l’iter giuridico che ha portato alla sentenza della Corte Europea dei diritti dell’Uomo (iter che aveva visto il passaggio da Tar del Veneto, Corte Costituzionale e Consiglio di Stato)

    Roberto Grendene
    Membro del Comitatao di coordinamento UAAR

  2. fabristol scrive:

    Un La Russa scandaloso, per giunta ha monopolizzato con arroganza manco fosse il padrone, e non solo ospite, gli studi della RAI.

  3. enrigo scrive:

    uff, scusa l’errore di consecutio: non mi sembrava l’AVESSE fatto con intento lecchino

  4. enrigo scrive:

    Mah, La Russa è disgustoso come sempre, ma devo dire che Sposini ha difeso abbastanza la sua trasmissione e ha risposto come poteva, vista l’aggressività verbale di quell’individuo. Solo alla fine ha voluto far capire che è contrario alla rimozione dei crocefissi, mi sembra con motivazioni simili a quelle di Bersani, quindi secondo me risibili, ma non sembrava l’abbia fatto con intento lecchino. Concordo comunque con l’inadeguatezza e la debolezza in generale dei nostri giornalisti, specie televisivi, talmente abituati a fare i reggimicrofono dei politici da perdere completamente la loro dignità. E i politici, sapendolo, esibiscono arroganza, maleducazione e senso di impunità… che brutto spettacolo

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: