Primarie PD: schizzofrenia mediatica e trasformismo preventivo contro Marino

primarie

Continua l’ostracismo dei mezzi d’informazione contro il terzo candidato alla segreteria del Partito Democratico; per la stampa e la televisione, salvo rarissime eccezioni, Ignazio Marino è da ignorare o da relegare al tema della laicità. Sembra inficiato da schizzofrenia il commento di Sergio Romano sul Corriere della Sera:

“I bisticci al vertice fra i tre candidati possono sembrare, a prima vista, un ulteriore sintomo di confusione e malessere. Ma il duello tra Bersani e Franceschini ha il merito di essere uno scontro alla luce del sole, molto più interessante e sostanzialmente democratico delle due grandi elezioni primarie della sinistra negli scorsi anni.”

Per Romano, il sole evidentemente non è abbastanza brillante da illuminare anche il terzo contendente. Anche Eugenio Scalfari, qualche settimana fa’, si era dimenticato di citare Ignazio Marino in uno dei suoi chilometrici editoriali su Repubblica. Come i ladri di Pisa, anche la maggior parte dei commentatori della “libera stampa” litiga su tutto meno sull’essenziale.

Si dirà che la vera sfida è tra Bersani e Franceschini e quindi è inutile perdere tempo con Marino, che non ha alcuna chance di vincere. Ma qual è il ruolo della libera stampa, informare e rispettare i fatti o sostituirsi al popolo sovrano? In Italia, la risposta sembra ovvia.

***

Abbiamo notato in queste settimane troppo disfattismo tra alcuni di coloro che – almeno a parole – sostengono la mozione Marino. Convinti che Bersani sia già il nuovo segretario del PD, costoro si sono arresi prima di combattere, forse anche per non bruciarsi i ponti con i compagni di partito che sostengono il presunto vincitore. Una sorta di trasformismo preventivo. Non molto corretto nei confronti dei tanti attivisti che si stanno spendendo per far conoscere la straordinaria portata innovativa della mozione Marino; quasi un tradimento verso i milioni di cittadini italiani che vedono nella mozione Marino l’unica speranza non solo per il PD ma per la Repubblica. Le regole in democrazia sono sostanza, non forma; e in quelle regole bisogna crederci.

2 risposte a Primarie PD: schizzofrenia mediatica e trasformismo preventivo contro Marino

  1. […] qui sopra sono i dirigenti del PD. Anche per questo Marino e la sua mozione si sono guadagnati il boicottaggio dei media, i fulmini del PD e l’ira e la scomunica del profeta-imperatore-censore Scalfari. Tutti […]

  2. […] continui ad essere boicottato dall’informazione fattasi casta, Ignazio Marino insiste: “Questi dirigenti saranno spazzati via dalla storia […]

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: