Obama nei guai

23 agosto 2009

Obama nei guai con la lobby israeliana

Jewish groups accuse Obama of promoting ‘ethnic cleansing’

Pro-Israel lobby says White House demands over settlements should be viewed as anti-semitic and a danger to security

Chris McGreal in Washington

guardian.co.uk, Sunday 23 August 2009 14.19 BST

Cosa farà Obama? Sarà la lobby capace di sabotare le politiche di Obama per il Medio Oriente? Si cercherà ancora di cercare una soluzione razionale e rispettosa del diritto internazionale e delle risoluzioni ONU?

E da Repubblica crisi diplomatica Israele – Svezia per denuncia del piu’ prestigioso giornale svedese

Scoppia una crisi diplomatica fra i due stati e dalle autorità dello stato ebraico
parte l’accusa di:”Razzismo biondo” e parte una petizione online per boicottare Ikea

Il più prestigioso giornale svedese accusa Israele
“I suoi soldati rubano organi ai palestinesi uccisi”


Annunci

Progressi e regressi

23 agosto 2009

Mentre in Italia si da’ la caccia all’omosessuale in una gigantesca campagna omofobica organizzata anche da politici, partiti, istituzioni e monsignori, negli Stati Uniti…

Da WITTGENSTEIN

“Non ci sarà più un asterisco vicino al mio nome”

La chiesa luterana americana, che già consentiva agli omosessuali celibi di diventare pastori, ora ha deciso di permetterlo anche a quelli con una relazione pubblica. I contrari borbottano e minacciano scissioni


L’Italia vista dall’Europa

23 agosto 2009

L’Italia vista dall’Europa

Il quotidiano Gb pubblica un articolo sull’uscita della nuova
edizione del libro “Tendenza Veronica” di Maria Latella

Il Times: “A Berlusconi consigliano
una clinica per dipendenze sessuali”

dal nostro inviato CRISTINA NADOTTI

ma da noi si parla di burkini, di kebab, mentre si lasciano morire uomini, donne e bambini in mezzo al mare – poi c’è chi accoltella due ragazzi perché sono gay. La classe politica soffia sul fuoco del razzismo, della xenofobia e della secessione e il PD sonnecchia e pensa ad alleanze con i fondamentalisti religiosi dell’UDC.

Viva l’Italia?


I figli malati dell’ omofobia e le loro vittime

23 agosto 2009

da Repubblica

Roma, 19:49

INFASTIDITO DA EFFUSIONI FERISCE COPPIA GAY, DENUNCIATO

Coppia di giovani gay aggredita e ferita a Roma. Infastidito dalle effusioni di due giovani all’interno del parco Rosati, nel quartiere dell’Eur, questa notte intorno alle quattro, un uomo ha dapprima inveito nei loro confronti con insulti e alla loro replica gli si e’ scagliato contro, prima colpendo alla testa con una bottiglia uno dei due e successivamente, ha ferito all’addome anche l’altro giovane che e’ caduto a terra. I due giovani, che si erano da poco allontanati dal Gay Village, sono stati soccorsi dagli Agenti della Polizia di Stato della Questura di Roma, giunti sul posto pochi minuti dopo in seguito alle numerose richieste di soccorso pervenute al 113 da parte di alcuni testimoni che avevano assistito al ferimento. Uno dei due giovani soccorso all’ospedale S.Eugenio ha riportato una ferita lacero contusa al cuoio capelluto, in seguito al colpo ricevuto con la bottiglia, mentre l’altro giovane, ricoverato, e’ stato sottoposto ad intervento chirurgico in seguito alla ferita riportata all’addome. Il successivo intervento del personale della Squadra Mobile capitolina, ha consentito di ricostruire il fatto grazie anche alle testimonianze dettagliate di coloro che erano presenti e che avevano visto fuggire l’uomo. Gli agenti hanno quindi individuato A.S. di 40 anni, pregiudicato per reati contro il patrimonio e gli stupefacenti, e lo hanno denunciato in stato di liberta’ d’intesa con l’Autorita’ Giudiziaria per tentato omicidio.
(22 August 2009)

e l’Italia sta a guardare

AGGIORNAMENTO:

Immediata è stata la replica della Procura: “Quello che è stato definito cavillo procedurale – spiega il procuratore della Repubblica – in realtà è la mancata flagranza di reato. La legge, in questo caso, impone soltanto la denuncia. Naturalmente la vicenda è molto grave e prenderemo tutti gli opportuni provvedimenti del caso”.

Non so cosa dica la legge e se il giudice abbia solo applicato ciò che secondo legge doveva, ma a me sembra una grande idiozia, questi crimini sono tra i piu’ odiosi, e ci si chiede perche’ il governo e il parlamento italiani non legiferano in tema di omofobia e violenze da essa motivate? Invece di tornare a parlare di queste cose solo quando c’e’ il fattaccio, muovetevi e prendetevi cura del problema in sede legislativa ma anche politica e culturale. Oltre a mietere vittime, questa cultura omofoba dell’Italia non da’ al paese una grande immagine in Europa. Stiamo collezionando medaglie! Chissa’, un giorno potremmo anche essere promossi al rango di extra-comunitari. Gia’ vedo la Lega che festeggia.