Universi paralleli: Bersani e il coraggio di riscoprirsi cattolici

Pierluigi Bersani spiega a Tempi perché al Pd serve il coraggio di riscoprisi cattolico popolare e socialista. I problemi del PD sono sicuramente enormi, ma a me non sembrava davvero che l’identità cattolica del partito fosse appannata. Ma siamo abituati; non viviamo forse in un paese confessionale, a sovranità limitata e sorvegliata? Un paese che appena prova timidamente a parlare laicamente e alzare la testa, gli eserciti dell’integralismo clericale iniziano un lavoro sistematico di lavaggio del cervello, con una propaganda di cui Goebbels sarebbe sicuramente invidioso.

Le alleanze per la conquista delle poltrone con i fondamentalisti clericali all’interno e all’esterno del PD sono assai piú importanti dei diritti civili, delle libertà fondamentali, dello stato di diritto, della laicità, della liberal-democrazia e della salute della Repubblica. I diritti dei gay, delle donne, delle minoranze religiose e non credenti, la scuola pubblica e laica, l’indipendenza e la dignità delle istituzioni repubblicane, i diritti dei malati, la libera ricerca scientifica possono aspettare. Torniamo dunque al catto-comunismo (come, a destra, al clerico-fascismo) e diciamo che quello è il nuovo. Il potere val bene una messa… e tutt’intorno al PD un silenzio assai poco santo e un’ignavia politica di una classe dirigente culturalmente inadeguata che sta svendendo l’Italia pezzo dopo pezzo. Un brutto film già visto; ma cosa ne pensano coloro che hanno pagato il biglietto?

Una risposta a Universi paralleli: Bersani e il coraggio di riscoprirsi cattolici

  1. […] Se Franceschini, occupato a tenere insieme un’armata brancaleone, solo poche settimane fa’ bollava le posizioni di Marino come “pericolose” e Fassino, preoccupato di stringere accordi con chiunque pur di accaparrarsi le poltrone del potere, lo chiamava “laicista”, ora il segretario Franceschini – con sempre maggiore affanno e minore credibilità – è costretto a rivendicare quella laicità che prima disprezzava. Se Franceschini deve spiegare al popolo democratico come intende conciliare la laicità con le posizioni integraliste e confessionali dei suoi grandi elettori, da Rutelli a Binetti e i teodem, i problemi per Bersani non sono molto differenti, visti i suoi ottimi rapporti con Comunione e Liberazione e una sua certa propensione ideologica al catto-comunismo. […]

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: