Una domanda: il ritorno dell’Italia del “terrone”?

10 agosto 2009

Una domanda: Tra i vari segnali che ci dovrebbero allarmare sulla regressione dell’Italia di oggi, insieme a xenofobia, sessuofobia, razzismo, omofobia, clericalismo arrogante e dogmatico che pretende di sequestrare le liberta’ fondamentali e i diritti civili di tutti i cittadini della Repubblica, un’illegalità diventata la norma e un’informazione in ginocchio che ci vede tra i paesi a meno liberta’ d’informazione sul pianeta… ora sembrerebbe che stiamo tornando anche all’Italia del “terrone”

[S]econdo l’Invalsi, le prove compilate dai ragazzini delle regioni al di sotto della Capitale sono “anomali”

Non ne capisco molto di questi metodi o di scienza delle statistiche, però a naso direi che c’è qualcosa che puzza. Che ne pensate? Dovremo rispolverare dalla cineteca Rocco e i suoi fratelli? C’è un brutto clima in questa Italia delle bandiere regionali, degli inni padani, delle ronde, della caccia alle streghe, della paura gonfiata ad arte, di una secessione annunciata…